giovedì 20 luglio 2017

Insalata di riso esotica

Ho fatto un esperimento che non é venuto male, anzi. Quindi, ve lo propongo. Ho lessato del riso (4 pugni) per insalate in acqua e latte di cocco in parti uguali più un cucchiaio raso di curry. Ho rosolato in un filo di burro dei filetti di carote, zuccherandoli un pochino alla fine. Intanto, avevo messo dell'uva secca di Smirne a bagno nel latte di cocco. Poi, ho tagliato gli acini a metà. Ho quindi assemblato tutto e messo in una formina in frigorifero. Al momento di servire, una bella spruzzata di succo di limone. E' piacevole la mia insalata esotica, un po' ...avventurosa ma può piacere. Decisamente.

martedì 18 luglio 2017

Il coniglio alla maltese

Meglio non essere conigli se si vive a Malta: si finisce in padella in cento modi. Questo é uno, assai appetitoso. E molto semplice.  Si deve sommergere il coniglio, meglio se a pezzi, nel vino rosso per una notte. Poi, in un po' di olio con uno spicchio di aglio, si fanno bene rosolare i vari pezzi sgocciolati. Dopo un quarto d'ora circa, si versa in padella il vino e, qui sta il segreto maltese, si spolvera abbondantemente con un mix di spezie che in loco si trovano ovunque ma si può anche preparare.
Occorre pestare finemente:
alloro secco
cannella
chiodo di garofano
pepe nero
anice
noce moscata
cipolla in polvere
Le dosi? Mah. Ragionevoli, a seconda dei gusti. Ed eccovi altre foto di Malta (oltre al mix di spezie, Medina, La Valletta e la chiesa di S. Giovanni).



sabato 15 luglio 2017

Coppa ribes e cioccolato bianco

Un signor dessert. Per il quale (tre porzioni), occorrono:
100 g cioccolato bianco (o nero)
80 g ribes rossi
3 piccole uova
1 cucchiaino di zucchero a velo
20 g burro
Si comincia a far sciogliere con il burro il cioccolato. Nel frattempo si montano a neve le chiare.
Si passano i ribes (tranne quelli per decorare) e si aggiunge lo zucchero. Appena il cioccolato é tiepido si uniscono i rossi, poi la purea di frutta e poi le chiare a neve. Si riempiono coppe o bicchieri e si mette in frigorifero per qualche ora. Quindi, si decora e si offre. Goloso é goloso. Ingrassante? Pochissimo!

mercoledì 12 luglio 2017

La Ftira maltese

Siamo stati a Malta (seguono foto di acque meravigliose) e quindi sono d'obbligo alcune ricette di quell'isolotto. Questa é una delle più semplici e appetitose. Qualcosa di simile ce l'hanno in tutto il Mediterraneo (il pan bagnat francese, certe nostre bruschette elaborate etc). La Ftira é un pane a ciambella, croccante, tipo ciabatta. Dentro,  ogni bar ci mette quel che più gli garba. Però, sopra il pane, dopo averlo un pochino oliato, tutti ci spalmano della conserva di pomodoro. Poi, in genere, ci sistemano mezzi pomodorini, capperi, acciughe, tonno, basilico, menta e pepe. In qualche caso, anche fagioli cannellini. E' un cibo da strada - tagliato a trancetti - ma può ben fare da piatto unico. In estate, con una bella macedonia o una fetta di anguria, é davvero un bel pranzetto. Ed eccovi qualche foto.

domenica 9 luglio 2017

Panzanella al granchio

Appetitoso antipastino mare-orto! Ho frullato pane raffermo inumidito da olio, aceto e sale con cipolla di Tropea, un'ombra di aglio e dei pomodorini. Le dosi sono a piacere; chi non ama l'aglio non lo metterà, chi non ama molto la cipolla ne metterà poca... Ho poi aggiustato di olio e ho messo questa "crema" in una coppetta. Sopra ci ho sbriciolato del granchio in scatola prima ben sciacquato. Due foglie di basilico (troppo grosse, lo so) per il colore ed ecco fatto.

venerdì 7 luglio 2017

Involtino di frutta fatto di fretta

E' il risultato di un dolce che ho fatto in fretta e furia con quel che avevo a casa. L'amico invitatosi  a cena era un grandissimo goloso e chiede sempre alla fine: "Non c'é il dolcetto?". Avevo prugne e albicocche secche in busta, un avanzo di dadi di cedro candito, un avanzo di marmellata di cotogna e una bella mela...
Piccoli o grandi, gli involtini si fanno cacciando nel mixer:
250 g farina 00
40 g burro
1 piccolo uovo
un bicchierino di liquore
latte, sale, scorza di limone grattugiato Naturalmente occorre la frutta, quella che ho detto o altra fresca, e del latte anche per pennellare gli involtini prima di infornarli.
La pasta deve risultare abbastanza molle (più o meno latte) e va fatta riposare mezz'oretta. I canditi vanno fatti rinvenire in un liquore (io ho usato Amaretto di Saronno, anche di questo avevo un avanzo). Poi si stende e si comincia a mettere un velo di marmellata, la mela affettata sottile, il limone, il resto della frutta tagliata o no e si chiude a cartoccetto. Poi, pennellata di latte che serve anche a sigillare i bordi e in forno a 200 per 30 minuti circa. Quanto mi da' gusto fare fuori gli avanzi...

martedì 4 luglio 2017

Crostata di cicoria

La foto é brutta, mi dispiace. Il piatto però é appetitoso.
La mia crosta é stata un impasto supercollaudato: 220 g di farina, 160 g di ricotta, 120 g di burro, sale e pepe. L'ho cotta in bianco, ossia senza ripieno. Che poi é stato di fettine sottili di patate prelessate sotto e sopra cicoria cotta e spadellata appena appena con olio e aglio. Per aggiungere una nota croccante ho sparso qua e là dei pistacchi. Ho rimesso in forno per 10 minuti e ho portato a tavola.