domenica 21 gennaio 2018

Crostata di catalogna

Una torta salata inedita per sfruttare la catalogna in questo periodo di puntarelle.
Per 6 persone occorrono:
250 g ricotta vaccina
3 pugni di catalogna lessata (il "verde" di due cespi di puntarelle)
1 pugno di dadini di pancetta
1 uovo
3 fette di mortadella
poca senape dolce
1 cucchiaio di parmigiano
1 sfoglia rettangolare
poco latte
olio, aglio, sale, pepe
Si passa al mixer la catalogna . Si insaporisce in un po' di olio e uno spicchietto di aglio in cui si sono rosolati i dadini di pancetta. Si mischia alla ricotta, al parmigiano e all'uovo intero. Si sala e si pepa. Si stende la pasta (da cui si ritagliano due rettangoli) e si copre con la mortadella. Si spalma questa con un velo di senape. Si versa l'impasto, si decora con l'altra pasta sfoglia a strisce. Si bagna con latte la pasta e si inforna la crostata a 180° per 40 minuti.


mercoledì 17 gennaio 2018

Polpettone con zucchine e mozzarella su un letto di taleggio

 
E' un piatto leggero e, nonostante le insapori zucchine, appetitoso.
Per 4-6 persone occorrono:
500 g pane raffermo
3 hg zucchine
150 g mozzarella
1 uovo
50 g parmigiano
50 g pangrattato
olio, sale e pepe
1 hg taleggio
latte
Mettere a bagno il pane e poi strizzarlo bene. Fare a fettine le zucchine, rosolarle in poco olio, salarle e peparle. Fare a tocchetti la mozzarella.
Riunire pane, pangrattato, zucchine, uovo e parmigiano e formare, su carta forno, un polpettoncino. Aprirlo, sistemare la mozzarella e richiuderlo. Avvolgerlo nella carta forno, legare alle estremità e, se occorre, anche in mezzo. In forno a 200° per circa mezz'ora. Poi, mentre raffredda un po', sciogliere il taleggio in un pochino di latte ottenendo una crema. Versarla su un piatto e sistemare sopra le fette di polpettone.

sabato 13 gennaio 2018

Spezia delle meraviglie

La curcuma in polvere? Chi non la conosce... Ma forse i rizomi non sono molto conosciuti. Il venditore mi illumina sull'uso: lavare e grattugiare su carne o pesce. Cosa che ancora non ho provato a fare. Sta di fatto che la curcuma, usatissima in India, pare sia una panacea. Antiinfiammatoria, antiossidante, antidiabete etc etc.

martedì 9 gennaio 2018

I biscotti della Befana

Diciamo che li ha portati la Befana... Sono squisiti, facilissimi e velocissimi da fare.
Per circa 40 biscotti, occorrono:
200 g polvere di mandorle
100 g pistacchi trituratissimi
2 albumi
250 g zucchero fine
50 g rhum (o succo d'arancia)
zucchero al velo
Si amalgama il tutto (tranne lo zucchero al velo), si formano palline, si schiacciano al centro e si infornano a 180° per circa un quarto d'ora. Poi, una volta raffreddati, si spolverano di zucchero al velo. E poi si regalano!

venerdì 5 gennaio 2018

Crostata al frangipane con fichi secchi

Buona Befana con questo dolce squisito che mi ha ispirato una ricetta letta su Sale e Pepe, Speciale Dolci, di qualche anno fa. Ed eccomi ai fornelli con una rivisitazione che é venuta benone.

Per 8 persone occorrono:

per la crosta velocizzata
1 confezione di pasta frolla

per la crema frangipane
2 uova
150 g farina di mandorle + un po'
40 g farina
1 cucchiaio di cacao amaro
70 g burro
70 ml olio evo
140 g zucchero fine

per completare la farcia
una manciatina piccola di zenzero essiccato
un bicchierino di rhum
un pochino di zucchero al velo
10 fichi secchi bianchi, semplici
1 pera Kaiser
1 mela verde
30 g burro
2 cucchiai colmi di zucchero di canna

più zucchero al velo

Cominciamo con la farcia. Si mette lo zenzero nel rhum. Si sbucciano e si puliscono pere e mele e si ricavano tanti dadi. Si puliscono, si fanno a pezzetti i fichi e si mettono  a bollire. Si fa sciogliere il burro e si rosola tutta la frutta (eccetto lo zenzero) con lo zucchero scuro. Veniamo alla mia crema frangipane. Si sbattono bene, a lungo, burro e zucchero. Poi si uniscono olio e uova e, dopo avere mescolato bene, si aggiungono le farine e il cacao. Stesa la frolla in una teglia, la si spolvera di farina di mandorle. Si versa la crema frangipane, poi la frutta a cui sarà stato unito lo zenzero e si inforna. A 180° per 30 minuti circa. Si lascia raffreddare. Poi si metterà sopra un pochino di zucchero a velo e in tavola! Successo garantito visto che é piaciuta molto anche a mia madre...

martedì 2 gennaio 2018

Paté al fico secco

Ottimo e di stagione, visto che prevede un bel fico secco, questo sarà l'ultimo paté dell'inverno.
Per 8 persone occorrono:
450 g fegatini di pollo
100 g burro
1 fetta di pancarrè senza crosta
1 bicchiere di brodo
2 fichi secchi
sale, pepe
whisky
succo di un limone
In metà burro si devono rosolare i fegatini per 5 minuti circa. Si dà una spruzzata di whisky, si sala e si pepa. Si aggiunge il pane a dadini, il brodo, i fichi secchi ripuliti dal picciolo, il resto del burro e si frulla tutto bene. Si versa il succo di limone e si frulla ancora. Il paté é pronto per essere messo in una terrina  e andare a raffreddarsi in frigorifero.


sabato 30 dicembre 2017

Una cassata sui generis

Molto dolce e scenosa. Facilissima da fare e anche veloce se non si contano le 3-4 ore di freezer. Dunque, per 8-10 persone occorrono:
4 albumi montati a neve fermissima
1 hg miele amaro
2 hg tra canditi e noci, nocciole, mandorle (triturati), uvetta etc
1/2 l panna liquida
50 g zucchero fino
mezza tazza di acqua
ciligie da cocktail (sotto maraschino) ed  eventuali altre decorazioni
Si mette sul fornello il miele con lo zucchero e l'acqua e si fa scaldare bene per circa un quarto. Ottenuto uno sciroppo, lo si versa sugli albumi e si monta con la frusta fino a che il composto sia freddo. Unire la panna e i fruttini. Mettere in uno stampo foderato di pellicola e riporre in freezer. Dopo 3-4 ore, si potrà tagliare a fette e decorare. E buon anno a tutti!